Sardegna NET

CONTATTO Contatti Sardegna NET| CHI SIAMO Chi siamo Sardegna NET| DIVENTA PARTNERDiventa partner Sardegna NET InfoLine Sardegna NET +39 349 5994024
Sardegna Vacanze 2017
Prenota le tue vacanze in Sardegna
Tipo
Nome Hotel, Residence, Appartamento, etc.
Zona
Località
Dal Al
Cerca

FOLKLORE IN SARDEGNA

Tutte le civiltà insulari hanno una forte tendenza a conserva intatte le proprie tradizioni, e questo risulta quanto mai evidente in un'isola dal territorio montuoso, aspro e suddiviso in tre subregioni tra loro indipendenti come la Sardegna.
Lingua, costumi tradizionali, musiche, danze e feste popolari e religiose sono caratteristiche di un mondo che continua a vivere e si rigenera spontaneamente pur all'interno di un sistema moderno proiettato verso il futuro.
Il mantenimento della propria lingua sembra sancire questo attaccamento alle proprie tradizioni: quasi ogni paese ha un suo dialetto che si differenzia più o meno dalla parlata delle zone circostanti. Ad Alghero, per esempio, si parla catalano, eredità del periodo di dominazione spagnola, mentre a Carloforte, Calasetta e nel Sulcis il dialetto è più simile a quello della Liguria da cui anticamente proveniva la popolazione della zona.
Anche i costumi, gelosissimi della propria individualità, sono il risultato di mode ed usi sviluppatisi nei secoli all'interno delle comunità pastorali: ed è per questo che essi sono del tutto diversi anche in paesi distanti tra loro solo pochi chilometri.
Il costume maschile è principalmente costituito da un copricapo, una camicia chiusa da bottoncini d'argento e d'oro, un corpetto di lana, velluto o broccato, calzoni di tela bianca e un gonnellino di colore nero. Molto più colorato è invece il costume femmininile: sul capo si notano i vari tipi di fazzoletti che contraddistinguono i diversi paesi di origine; la camicia, di lino o di cotone, finemente pieghettata è ornata davanti da preziosi ricami; la gonna è lunga fino alle caviglie, a balze, in genere di colore scuro. Molto ornato è il grembiule con preziosi ricami anche a fili d'oro. Il costume è impreziosito da spille, orecchini, collane d'oro, d'argento e di corallo, catene, rosari di pietre dure, portafortuna.
Lo splendore di questi costumi si può ammirare nelle più grandiose manifestazioni popolari dove ciascuno sembra assumere vite propria tra canti, balli e giochi tipicamente sardi. In occasione delle principali feste isolane è possibile vedere migliaia di persone e centinaia di cavalieri negli antichi costumi. E se tali manifestazioni possono sorprendere per l'entità numerica di partecipazione, più importante ancora è constatare che il folklore nell'isola non è mai un un teatro, ma sempre vissuto intensamente, seppure per pochi giorni e poche ore.
Oueste coloratissime manifestazioni si possono dividere in popolari e sagre religiose, spesso legate al festeggiamento del santo o della santa patrona del paese: la Sagra di S.Efisio a Cagliari, del Redentore a Nuoro, la Cavalcata Sarda a Sassari, la Sartiglia di Oristano e l'Ardia di Sedilo.
Quest'ultima è una corsa a cavallo sfrenata e travolgente giù per un tortuoso pendio che porta al tempio del santo, in realtà mai canonizzato. Secondo alcuni storici l'Ardia vorrebbe ricordare la battaglia combattuta e vinta da Costantino il Grande a Ponte Milvio nel 312 d.C. contro le truppe di Massenzio; altri ritengono che la corsa abbia radici più profonde, da ricercarsi negli antichi riti agresti di purificazione e propiziazione.
Ciascuna manifestazione popolare o religiosa si trasforma in un momento di sentita aggregazione: mischiarsi con i bevitori di "oliena" ed ascoltarne i "muttos", aspettare l'uscita dalla Santa Messa delle feste principali e scrutare con quanta grazia e dignità anziane e meno anziane indossano ancora i tipici costumi, significa vivere un pezzo di vita sarda originale, spontanea, strettamente ancorata alle sue più antiche tradizioni
.



Mappa Interattiva

ovest sud-ovest sud sud-est est nord-est nord nord-ovest centro

Top Destinations

Pula Nel sud della Sardegna
€23
Golfo Aranci A soli 18 Km a nord di Olbia
€34
Stintino Nel nord ovest della Sardegna
€24
Torre delle Stelle Nel sud est della Sardegna tra Cagliari e Villasimius
€26
Palau Nel nord est della Sardegna
€17