Sardegna NET - Sardinia

CONTACT Contact Sardegna NET - Sardinia| ABOUT US About us| BECOME PARTNER PARTNER PROGRAMM SARDEGNA NET - SARDINIA InfoLine Sardegna NET +39 349 5994024
Sardinia Holidays 2017
BOOKING YOUR HOLIDAYS IN SARDINIA
Type
Name Hotel, Residence, Apartment, etc.
Area
Locality
From To
Search
  SPELEOLOGY IN SARDINIA


SardegnaNET vi propone la possibilità di ammirare le stupende ricchezze ambientali della Sardegna come dei veri speleologi. Utilizzando le più moderne attrezzature, con caschi speleologici e illuminazione con bombole a carburo, professionisti del settore vi accompagneranno, in piccoli gruppi, fra i segreti del sottosuolo sardo per poter così vivere un'esperienza particolare in tutta la sua bellezza e in totale sicurezza.
Per informazioni contattateci

Il vasto patrimonio speleologico della Sardegna comprende più di 1500 grotte, la maggior parte di rara bellezza. Un giusto ringraziamento va al Gruppo Grotte Nuorese che già dagli anni '50 ha iniziato a esplorarle in maniera sistematica e organizzata partendo dal vicino Supramonte che, dal punto di vista speleologico, è, sicuramente, la zona più interessante della nostra isola. Non per questo però è da tralasciare la zona di Capo Caccia e del Sulcis - Iglesiente che, anche se con altre particolarità, nasconde, in eguale misura, delle cavità di notevole bellezza.
Raggiungeremo così ambienti stupendi, dove la natura ha espresso tutte le sue qualità artistiche plasmando le forme più incredibili: dalle grandi colonne stalattostalagmitiche alle sottili e trasparenti canule, dalle magnifiche pisoliti (perle di grotta) dalla irregolare forma sferica, sino alle più strane e variate eccentriche, oltre a tutta una serie di concrezioni quali, vele, dischi, vaschette, e tante altre non facilmente classificabili che fanno pensare a una creatività naturale che supera spesso la fantasia umana.
Si tratta, quindi, di opere irripetibili che meritano tutta la nostra ammirazione e il nostro rispetto. Si pensi solo, che una piccola stalattite può aver impiegato per arrivare allo stato attuale milioni di anni.

Oliena:
La grotta di "Helighes Artas"
Presentandosi con un ingresso apparentemente angusto ci stupiranno, poi, le grandi sale che si susseguono su diversi livelli. Il nome vuol dire "Lecci alti" per via delle radici dei lecci del bosco che sovrasta la grotta, che pendono dal soffitto, come lunghe e ispide barbe. Altra particolarità della grotta è il gran numero di concrezioni con la particolarità di alcune stalattiti chiamate, a causa della forma e delle dimensioni molto simili, "a zanna d'elefante".

Oliena:
La Voragine di Monte Tiscali
Il monte Tiscali oltre a ospitare il famoso villaggio nuragico conserva anche una bellissima grotta di grandi dimensioni. Presenta due ingressi. Uno molto alto che obbliga a una calata su corda di 80 m. L'altro presenta un passaggio allargato dall'uomo che, dopo pochi metri, si affaccia nella sala principale lasciandoci a bocca aperta per le grandi dimensioni. Si nota subito l'ingresso alto da dove, intorno alle 12.00, penetra un raggio di sole che illumina la sala per intero con le sue bellissime concrezioni dalle dimensioni impressionanti.

Oliena:
Sa Oche - Su Bentu
Il sistema "Sa Oche - Su Bentu" è fra i più interessanti e più lunghi del territorio del Supramonte (Più di 20 Km). Il percorso iniziale per i neofiti può sembrare piuttosto impegnativo e in un continuo susseguirsi di sale, divise da piccole risalite e successive discese, ci porta fino ai primi laghetti che ci lasceranno senza parole per la loro bellezza e trasparenza. Normalmente dopo aver visto i primi laghetti si ritorna all'ingresso. Una visita completa necessita una permanenza minima di 20 ore e, ovviamente, una maggiore esperienza di speleologi.

Urzulei:
Suttaterra de Su Predargiu
La zona della Codula di Luna oltre a ospitare la grotta più lunga dell'isola; "Su Palu" (attualmente circa 40 Km), nasconde anche diversi altri tesori tra cui "Suttaterra de Su Predargiu è sicuramente una piccola perla. Il percorso è piuttosto labirintico e vario e spesso bisogna procedere usando i quattro arti. Superate alcune salette ricche di diverse concrezioni e canule, si arriva in una più grande completamente rivestita di bianche aragoniti che, riflettendo le luci dei nostri caschi, la presentano magicamente alla nostra vista.

Urzulei:
La Grotta di Issarpes
Situata vicino al villaggio di "Or Murales" la cavità è facilmente raggiungibile a piedi. Composta principalmente da due sale più grandi unite da dei passaggi poco impegnativi questa grotta è ottima per chi vuole solo un "assaggio" di speleologia. Presenta diverse concrezioni di vario tipo e anche alcune pisoliti ed è particolarmente adatta alla visita anche con bambini.

Dorgali:
Sos Sirios o Sa Rutta è Porcheri
Il percorso di avvicinamento è piuttosto impegnativo, soprattutto per chi ha problemi di vertigini visto che l'ultimo tratto è alquanto strapiombante. La grotta è sottoposta ad un continuo stillicidio infatti sono presenti alcune anfore che, in alcuni casi, sono completamente incamerate nelle concrezioni, questo a testimonia un antico utilizzo della grotta.

Lula:
La grotta di Locoli
Si tratta di una risorgenza semifossile che ha le sue piene in caso di piogge eccezionali, purtroppo sempre più rare in Sardegna. Si procede seguendo la condotta principale superando su canotti due laghetti cristallini. La quasi totale assenza di concrezioni e la roccia levigata è sono indice della grande attività durante le piene.

Interactive map

west sud-west sud sud-est east north-east north north-west centre

Top Destinations

Pula South Sardinia
€23
Golfo Aranci Only 18 km north of Olbia
€34
Stintino Northwest Sardinia
€24
Torre delle Stelle Southeast Sardinia between Cagliari and Villasimius
€26
Palau Northeast Sardinia
€17